SICILIA “À LA CARTE”

by Ignazio Caloggero
427 views

Carta Archeologica Multimediale di Sicilia (CAMS)

  1. E’ online la prima Carta Archeologica Multimediale di Sicilia (CAMS) a disposizione della comunità scientifica e non. Oltre 3500 siti archeologici catalogati e geolocalizzati a disposizione della collettività.

L’archivio, in continua espansione, è parte integrante dell’Archivio Heritage, un archivio multimediale tematico e territoriale del Patrimonio Culturale di Sicilia e Malta fruibile per l’intera collettività e contenente al momento (febbraio 2022), oltre 10.000 beni. 

Il progetto “Antichi Cammini e Itinerari Storici di Sicilia”, mette a disposizione sul web una carta interattiva nella quale ogni singolo sito archeologico è stato georeferenziato: ricca, altresì di molteplici funzionalità innovative proprie del web 3.0, la carta è ora un validissimo supporto per lo studio dell’antica viabilità che supera l’utilizzo di cartografia obsoleta ed a bassa risoluzione di cui spesso ci si è serviti negli studi di topografia antica.

Dal punto di vista tecnologico ecco le funzionalità dell’archivio che sono tipiche del Web 3.0 

  1. GeoWeb: Informazioni su mappe interattive Google georeferenziate e localizzazione/individuazione del miglior percorso per raggiungere il sito d’interesse.  Alcuni siti sono disponibili su Street view, quindi possono essere visualizzati a 360° del contesto in cui insistono.
  2. SocialWeb: Schede interattive contenenti testo, immagini, video e documenti di approfondimento e con la possibilità di inserire recensioni, esperienze. votazioni, commenti e condivisione sui social.
  3. Archivio multi-tematico e territoriale: L’archivio permette la visualizzazione su pagine web di singole istanze tematiche e/o territoriali. Tramite l’assegnazione di nuove categorie e tag è possibile creare un numero illimitato di viste tematiche.
  4. Ricerca Avanzata: per parole chiave, frasi (full text), città, luoghi, posizioni o aree geografiche scelte dall’utente, posizione fisica dell’utente, categorie, sottocategorie e tag
  5. WikiWeb: possibilità di gestione autonoma delle schede a cura degli autori o collaboratori
  6. Multilingue: è utilizzato il sistema innovativo di traduzione automatica neurale.
Immagine che contiene mappa

Descrizione generata automaticamente

La CAMS presentata nella sua fase iniziale non è un punto di arrivo (anche se il lavoro preparatorio è durato decenni), ma il punto di partenza in un processo di miglioramento e aggiornamento continuo. Infatti, è già iniziata la “fase 2” del progetto: l’intero archivio sarà sottoposto a correzioni, integrazioni e rivisitazioni. Inoltre, saranno aggiunte nuove categorie al fine di individuare ulteriori sotto-archivi a tema. 

Archeologi, storici, studiosi, istituzioni, enti e associazioni sono invitate ad aderire al progetto fornendo il loro certamente prezioso contributo.

Conoscere l’Archivio Heritage – Parte Prima: Significato di GeoWeb e SocialWeb.

Conoscere l’Archivio Heritage – Parte Seconda: Multi tematico e territoriale

Conoscere l’Archivio Heritage – Parte Terza: Ricerca Avanzata e uso dei filtri

Leave a Comment

Articoli correlati